Milano, Maran: Regione strizza occhio a tassisti con no a licenze

Mch

Milano, 2 ott. (askanews) - La proposta avanzata dal comune di Milano di incrementare la flotta taxi con 450 nuove licenze "è bloccata in Regione per evidenti ragioni politiche". Lo ha scritto su Facebook l'assessore all'Urbanistica del comune di Milano, Pierfrancesco Maran. "Si sommano lo strizzare l'occhio ai tassisti contrari all'incremento alla volontà evidente del Consiglio regionale di bloccare i miglioramenti a Milano, come già accaduto sul sistema tariffario del trasporto pubblico", ha attaccato Maran.

L'assessore ha ricordato nel suo post che "negli ultimi 10 anni Milano ha acquisito 100mila nuovi residenti superando questa settimana il 1.400.000 abitanti. I turisti dall'anno di Expo in poi crescono del 10% annuo. Eppure il numero dei taxi è sempre lo stesso e l'Italia ha deciso di impedire ogni servizio alternativo". E' questa la ragione che ha spinto Palazzo Marino a chiedere di "incrementare la flotta del 10% con 450 nuove licenze. Trovate un utente che non capisce questa necessità", ha chiosato Maran.