Milano membro onorario Fondazione internazionale Raoul Wallenberg

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 11 ago. (askanews) - La Fondazione Internazionale Raoul Wallenberg, organizzazione non governativa no-profit che ricerca i soccorritori dell'Olocausto e ne sostiene il loro riconoscimento, ha conferito a Milano il titolo di membro onorario. Lo ha riferito la stessa Amministrazione, spiegando che il presidente della Fondazione, Eduardo Eurnekian, e il suo fondatore, Baruch Tenembaum, hanno inviato al Comune di Milano la richiesta di aderire alla Fondazione, che l'Amministrazione ha prontamente accettato.

"Un atto importante e significativo per la città e per tutti i milanesi che hanno contribuito a strappare uomini, donne e bambini dall'orrore dei campi di sterminio nazifascisti - ha spiegato il Comune - e un ulteriore sprone per tutti quelli che ancora oggi si impegnano per mantenere viva la verità e la memoria di persone e fatti che hanno segnato la storia del nostro Paese". "Milano contribuisce a mantenere vivi il ricordo e l'impegno di tante persone che con la loro vita hanno fatto la differenza rispetto agli indifferenti" ha sottolineato l'Amministrazione, ricordando che "la piattaforma 'Milano è Memoria', voluta dal Comune di Milano, è lo strumento della narrazione di tutto questo".

L'organizzazione Raoul Wallenberg porta il nome di un diplomatico svedese che nel 1944 salvò decine di migliaia di ebrei e altre persone perseguitate in Ungheria durante la Shoah. A Budapest istituì una speciale "sezione umanitaria" alla missione svedese con lo specifico compito di salvare gli ebrei ungheresi. Per farlo, Wallenberg inventò un nuovo tipo di documento, lo Schutzpass: un passaporto di protezione che veniva dato a persone con stretti legami famigliari o di affari con la Svezia. Il titolare di questo tipo di passaporto non doveva indossare l'obbligatoria stella di David ed era esentato dal dover seguire la maggior parte delle leggi antisemite. Wallenberg impiegò anche centinaia di ebrei nella sezione umanitaria della missione, in modo da fornire loro protezione. E' riconosciuto da Yad Vashem come Giusto tra le Nazioni.

Ogni 5 ottobre negli Stati Uniti si celebra il Raoul Wallenberg Day. Lo scopo della giornata commemorativa è promuovere la pace e i valori che derivano dall'umanitarismo e dall'impegno personale, proprio come fatto da Raoul Wallenberg. La Fondazione Wallenberg ha il supporto di oltre 300 tra capi di Stato, famiglie reali, vincitori del Premio Nobel, governatori e sindaci. Tra i suoi membri onorari anche il Sommo Pontefice, Papa Francesco.