Milano Music Week, attesa per il party di chiusura targato Billboard

alessandra amoroso musica

Ultimo giorno della Milano Music Week. Domenica 24 novembre si chiude la settimana della musica milanese, che anche quest’anno non ha mancato di grandi nomi e appuntamenti. Le cifre record parlano da sole, ma la chiusura si annuncia ancora più grande grazie al party firmato Billboard Italia: attesi Alessandra Amoroso, Giordana Angi, The Kolors, Mondo Marcio, i ragazzi di X Factor e un gran finale con il DJ set di Andro dei Negramaro.

Milano Music Week da record

Una settimana che ha registrato numeri da capogiro, oltre che le ore piccole. Tra incontri, workshop, dibattiti e concerti, domenica 24 novembre si chiude la Milano Music Week 2019. Un’edizione che ha consacrato Milano come Music City, aperta e cosmopolita allo stesso tempo dati gli ospiti e le tante attività che hanno coinvolto cittadini e curiosi. Più di 250 artisti provenienti da 33 Paesi diversi e 5 continenti, tra artisti di fama internazionale protagonisti quotidiani della scena musicale. Domenica la grande festa di chiusura, con il party ufficiale firmato Billboard Italia. Quest’anno nuova location per l’evento, anche per festeggiare i due anni di Billboard Italia, lanciato proprio nel novembre 2017. L’appuntamento è allo Spirit de Milan, ex fabbrica nella zona nord-ovest di Milano, nel quartiere Bovisa, rilanciato negli ultimi anni e oggi cittadina universitaria. Una festa dov’è impossibile mancare.

Il party firmato Billboard

Attesi per la festa di chiusura grandi artisti made in Italy, pronti a far ballare tutto lo Spirit de Milan: da Alessandra Amoroso a Giordana Angi, passando dai The Kolors, Mondo Marcio ai ragazzi di X Factor e un gran finale con il DJ set di Andro dei Negramaro. E non solo, prima della chiusura sarà possibile partecipare ad incontri ed eventi sparsi in tutta la città meneghina, da workshop musicali a laboratori e dj set. Un evento, quello della Music Week, promosso dal Comune di Milano – Assessorato alla Cultura, SIAE, FIMI, ASSOMUSICA e con il patrocinio del MiBACT, che hanno posto la musica, e tutto l’universo che la comprende, al centro della città per un’altra edizione record che ha saputo stupire e divertire curiosi e appassionati.