A Milano oggi presidio "contro il golpe" al Consolato boliviano

Red-Alp

Milano, 13 nov. (askanews) - "Chiamiamo tutti i sinceri democratici a manifestare davanti al consolato della Bolivia a Milano e ad esprimere il pieno sostegno al legittimo presidente Evo Morales, chiedendo il rispetto dei risultati elettorali e diffidando i golpisti ed i loro complici dal porre in atto qualsiasi atto di violenza contro Evo Morales, i compagni e le compagne del MAS ed il popolo Boliviano tutto". E' quanto si legge nell'appello che promuove il presidio "Mobilitiamoci contro il golpe in Bolivia!" organizzato per le 17.30 di oggi in piazza Lima a Milano nei pressi del Consolato boliviano.

L'appello, firmato da una serie di associazioni internazionaliste e di appoggio ai popoli latinoamericani, collettivi, centri sociali e da Partito Comunista Italiano, Partito della Rifondazione Comunista Milano, Potere al Popolo Milano, Punto Rosso, Sinistra Anticapitalista, prosegue spiegando che "in Bolivia è in atto un colpo di stato, gli attori sono i soliti: esercito e polizia, con il completo appoggio dell'oligarchia 'bianca', con la nuova modalità di scatenare una 'sollevazione popolare' e il caos, basandosi su un primo rapporto dell'Organizzazione degli Stati americani che rilevava alcune irregolarità ma non frode nelle passate elezioni".

"In Bolivia il colpo di stato si chiama litio, coltan, gas, biodiversità" continua l'appello, aggiungendo "la verità è che i golpisti vogliono chiudere l'esperienza di un governo che ha pensato agli ultimi, ai più poveri, da sempre calpestati e dimenticati".