Milano, oltre 350 le richieste per ‘Credito Solidale 2.0’

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 14 apr. (askanews) - Sono oltre 350 le richieste di informazioni per accedere ai fondi messi a disposizione da Fondazione Welfare Ambrosiano con 'Credito Solidale 2.0 - Ripartenza' per permettere ai milanesi in difficoltà di accedere a un credito a costo zero fino a un massimo di 10mila euro. Lo si legge in una nota di Palazzo Marino.

"Attraverso 'Credito Solidale 2.0 - Ripartenza' - ha detto l'assessora alle Politiche per il Lavoro, Cristina Tajani - vogliamo offrire uno strumento pratico e sicuro a chi, a causa della pandemia, rischia di scivolare in condizioni di fragilità. Le oltre 350 richieste di informazioni e i 50 prestiti già garantiti da Fondazione Welfare dimostrano come siano numerosi i cittadini e le famiglie in difficoltà a causa delle ricadute economiche della pandemia".

Dal 5 marzo sono giunte 350 richieste di informazioni per accedere al servizio di sostegno, nell'80% dei casi riguardano un aiuto per la copertura di spese inerenti la casa mentre per il restante 20% le richieste riguardano la copertura di spese familiari generiche nonché le spese mediche. A richiedere sostegno sono per l'80% lavoratori dipendenti, il 12% è costituito da liberi professionisti e partite Iva, mentre il restante 8% è costituito da percettori di indennità di disoccupazione. L'importo medio del prestito richiesto è pari a 6.647 euro. Ad oggi sono già 50 le domande accettate e processate che consentiranno l'accesso a 330mila euro di finanziamenti da parte delle famiglie.