Milano: operaio sepolto da detriti in cantiere M4, gravissimo

Lzp

Milano, 13 gen. (askanews) - Raffaele Ielpo, un operaio di 42 anni anni che lavorava nel cantiere M4 in piazza Tirana, è stato ricoverato questa sera in gravissime condizioni all'ospedale San Carlo di Milano, dopo essere stato sepolto da detriti e da una puleggia a 18 metri di profondità. I vigili del fuoco, intervenuti sul posto insieme ai carabinieri e al personale medico, hanno estratto l'uomo in arresto cardiaco, con un evidente trauma al torace e all'addome e una sospetta frattura del bacino. Il personale medico, dopo aver pratico manovre di rianimazione sul posto, ha portato Ielpo all'ospedale San Carlo, dove è ricoverato in rianimazione.