Milano, Pd: Regioni controlli a tappeto nelle case popolari

Mda

Milano, 20 mar. (askanews) - "La Regione sta sottovalutando quanto rischia di accadere nelle case popolari, dove la diffusione del Coronavirus può diventare rapidamente incontrollabile. Bisogna intervenire e siamo già in forte ritardo". Lo ha dichiarato la consigliera regionale lombarda del Pd Carmela Rozz in una nota.

"L'enorme presenza di anziani, i soggetti fragili, problematici e meno controllabili, le condizioni già di per sé difficili, amplificate dall'obbligo di stare in casa, possono generare un'escalation di problemi e anche di contagi - ha aggiunto Rozza -. Stiamo parlando di centomila famiglie solo nella Città Metropolitana di Milano, raggruppate in quartieri da quattromila appartamenti, numeri che danno la dimensione di quel che può accadere. Occorre intervenire, controllare con tamponi a tappeto gli inquilini e quindi assisterli".

"Oggi -ha concluso - gli uffici Aler e MM sono chiusi e c'è ancora meno presidio delle condizioni degli inquilini, ma se partisse il contagio nei caseggiati popolari la situazione a Milano diventerebbe rapidamente drammatica. Dobbiamo evitare di trovarci presto morti in casa perché non si riesce a ricoverarli".