Milano: per capo vigili Trezzano accuse calunnia aggravata e detenzione droga

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 13 apr. (Adnkronos) – Il comandante della polizia di Trezzano sul Naviglio arrestato questa mattina dalla polizia di Milano dovrà rispondere, a quanto si apprende, di calunnia aggravata e detenzione di stupefacente. Stessi capi d'accusa del complice albanese con cui il capo dei vigili avrebbe architettato il piano per incastrare la comandante di Corbetta con della droga in auto.