Milano, per vigile aggredito 5 punti di sutura e trauma cranico

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 19 ott. (askanews) - Cinque punti di sutura e un trauma cranico. E' quanto ha riportato il 50enne agente della polizia locale di Milano che questa mattina è stato raggiunto alla testa da una bastonata infertagli da un 27enne camerunense, che pochi minuti prima aveva aggredito una pattuglia di vigili in viale Tunisia, in zona Porta Venezia.

Da una primissima ricostruzione, sembra che l'uomo, irregolare in Italia, senza fissa dimora e pregiudicato, avesse insultato una pattuglia, infilando anche un braccio nell'auto di servizio guidata da una vigilessa. Gli agenti avrebbero quindi cercato di identificarlo, ma il 27enne avrebbe dato di matto e ne sarebbe nato una collutazione sempre più violenta, al culmine della quale l'uomo ha colpito uno dei quattro "ghisa" che lo fronteggiavano con gli sfollagente. Il violento colpo di bastone sferrato davanti al negozio al civico 18 di viale Tunisia è stato ripreso con un cellulare da un testimone oculare e pubblicato sui social e sul Web. Le immagini si concludono con il 27enne che fugge e si infila in via Lodovico Settala inseguito da due vigili, uno dei quali per riuscire a persuaderlo a fermarsi e ad arrendersi ha esploso un colpo di pistola in aria con la pistola di ordinanza.

Finalmente bloccato, l'uomo è stato ammanettato e accompagnato nella sede della Locale di via Pietro Custodi, dove è stato dichiarato in arresto. Qui è giunto anche il "ghisa" ferito che alle 12.30 è stato raggiunto dai sanitari di ambulanza del 118 e trasportato in codice giallo all'ospedale Fatebenefratelli, dove si trova ancora in osservazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli