Milano: polizia, Hermès e Angelo Moratti premiati da Rfk Italia per l'impegno sociale

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 9 nov.(Adnkronos) – Maria Luisa Pellizzari della polizia di Stato, Francesca Di Carrobio, di Hermès e Angelo Moratti sono le personalità scelte per il premio 2022 dell'associazione Robert F. Kennedy Human Rights Italia, ente presieduto da Stefano Lucchini, fortemente impegnato nella difesa dei diritti umani e nell’educazione delle giovani generazioni. La cerimonia di premiazione si terrà questa sera agli Ibm Studios di Milano durante il tradizionale gala di beneficenza, condotto quest’anno da Maria Latella.

Nel corso della serata, alla quale parteciperà anche Kerry Kennedy, settima figlia del senatore Robert Francis Kennedy e presidente onoraria di Rfk Italia, gli ospiti ascolteranno il racconto dei risultati e dei prossimi impegni dell’organizzazione, attiva dal 2007 nel campo dell’educazione ai diritti umani e dell’advocacy con un programma di inclusione socio lavorativa di migranti, rifugiati, richiedenti asilo e persone in stato di vulnerabilità. In Lombardia, Rfk Italia sarà impegnata nei prossimi mesi in progetti formativi focalizzati sul tema dei diritti umani e dell’educazione al senso civico, oltre che della tutela dell’ambiente, che si rivolgeranno a insegnanti, studenti e alla comunità di Sesto San Giovanni. Durante l’evento, si terrà poi un’asta di beneficenza condotta dal direttore di Christie’s Cristiano De Lorenzo, per raccogliere fondi a favore delle attività dell’associazione.

La vice direttore generale di pubblica sicurezza con funzioni vicarie, prefetto Maria Luisa Pellizzari sarà premiata per l’impegno della polizia di Stato contro il bullismo e il cyberbullismo; il riconoscmiento a Francesca Di Carrobio, amministratore delegato di Hermès Italia e Grecia sarà per le politiche aziendali in favore della diversità di genere e della disabilità, mentre Angelo Moratti, presidente di Angel capital management, sarà premiato per l’impegno profuso in qualità di presidente di Special Olympics Italia, la più grande organizzazione sportiva al mondo per le persone con disabilità intellettiva.