Milano, polizia interviene per lite condominio e trova mitraglietta

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 3 apr. (askanews) - Intorno alle 10 di questa mattina a Milano gli equipaggi di diverse Volanti sono intervenuti in via Voltri dove una donna aveva chiesto aiuto al 112 perché suo marito era stato aggredito in casa da un un condomino armato di un'ascia. Giunti sul posto, i poliziotti hanno visto l'uomo con in mano l'accetta che rientrava di corsa nel suo appartamento e hanno quindi effettuato una perquisizione scoprendo una micidiale arma da guerra, una pistola mitragliatrice Vz61 Skorpion calibro 7,65 mm Browning, munita di silenziatore, un badile e poi l'ascia che aveva gettato in cortile.

L'uomo, un 46enne milanese pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona è stato arrestato per detenzione di arma da guerra e indagato in stato di libertà per minacce aggravate e porto di oggetti atti ad offendere. La vittima, un 55enne italiano, è stato medicato sul posto da personale del 118 e successivamente ha sporto denuncia. Altri condomini hanno spiegato ai poliziotti che il 46enne si era già reso protagonista di altre aggressioni, insulti e minacce contro gli abitanti del palazzo nel popolare quartiere Barona.

Il magistrato di turno ha disposto che il pregiudicato venisse recluso a San Vittore in attesa della convalida dell'arresto.