Milano, Polizia locale: attivo il nucleo emergenza sociale

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 25 giu. (askanews) - Un nuovo approccio di intervento da parte degli agenti di polizia locale in situazioni sociali di particolare delicatezza. E' quello che sta sperimentando il Nucleo emergenza sociale della Polizia locale come è stato presentato in Commissione consiliare dalla vicesindaco e assessora alla Sicurezza, Anna Scavuzzo e dal comandante Marco Ciacci.

Attivo da gennaio 2021, il Nucleo del comando decentrato 1 ha già seguito 20 persone in difficoltà nei diversi municipi di Milano: gli interventi sono stati avviati a seguito di segnalazioni di cittadini e commercianti, oltre l'80% dei casi è stato risolto in modo complessivo, anche grazie al coinvolgimento attivo di 27 tra associazioni, enti e istituzioni.

Dalla collaborazione tra il Nucleo Duomo, il Nucleo emergenza sociale e la Polizia di Stato ha inoltre preso il via il progetto "Piazze" per un presidio rafforzato dei luoghi maggiormente critici a causa di assembramenti di giovani che provocano disordini e commettono atti di microcriminalità (come in piazza dei Mercanti) o per la presenza costante di persone senza fissa dimora moleste e che bivaccano creando particolare degrado (come in piazza Diaz e in piazza Santa Maria Beltrade).

In questi luoghi, alle attività di presidio rafforzato e all'intervento degli agenti sui singoli (ordini di allontanamento) e sulle attività (controllo della vendita di alcolici), portati avanti in collaborazione tra il Nucleo Duomo e la Polizia di Stato, si affiancano attività cosiddette di recupero da parte del Nucleo emergenza sociale: uscite con unità educative di strada, raccordo con assistenti sociali e psicologi, coinvolgimento di scuole e associazioni sportive da un lato; interventi per risolvere situazioni di disagio psichico o grave emarginazione, uscite congiunte con unità di strada e medici volontari, raccordo con strutture di accoglienza e direzioni ospedaliere dall'altro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli