Milano, polizia sequestra 7 quintali di hashish in autostrada

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 3 lug. (askanews) - Colpo grosso della polizia stradale di Milano che giovedì mattina ha sequestrato quasi 700 chili di hashish del valore di circa 3 milioni di euro. L'operazione è avvenuta nelle prime ore del mattino durante l'esecuzione di un posto di controllo da parte di una pattuglia della Sottosezione di Milano Ovest presso la Barriera Autostradale di Assago (MI) dell'Autostrada A7, sulla direttrice di marcia Genova - Milano.

In carcere è finito un cittadino spagnolo di 30 anni, residente in Spagna. Dovrà rispondere del reato di detenzione illecita ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Giunto alla barriera autostradale l'uomo, a bordo di autoarticolato con targhe spagnole, alla vista delle pattuglie ha effettuato una manovra che sembrava finalizzata a eludere il controllo; così facendo l'autista ha attirato l'attenzione degli operatori che lo hanno invitato ad accostare all'interno dell'area di parcheggio nelle adiacenze della barriera.

Qui, il conducente del mezzo pesante è apparso agli agenti particolarmente nervoso fornendo informazioni controverse in ordine alla località della consegna della merce trasportata, motivo per il quale è stato condotto per accertamenti presso gli Uffici della Sottosezione Polizia Stradale di Milano Ovest dove sono stati aperti i sigilli per verificare l'effettivo contenuto del semirimorchio per riscontrarne la congruità con quanto indicato sui documenti di trasporto.

Durante il controllo dei pallets i poliziotti hanno notato che, posti sotto del collettame di caramelle, vi erano alcuni scatoloni di diversa grandezza, senza alcuna indicazione, non annotati tra la merce trasportata. Veniva quindi aperto uno degli scatoloni che conteneva involucri sottovuoto che, una volta aperti, consentivano di sentire subito l'odore tipico dell'hashish. Si poteva così appurare che si trattava di 23 cartoni con 6.305 panetti di diverse fattezze.

L'analisi preliminare eseguita a mezzo dello speciale strumento narcotest ha appurato che si trattava di hashish. Lo spagnolo è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di San Vittore a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli