Milano, posto confermato in asili e nidi per tutti gli iscritti -2-

Asa
·2 minuto per la lettura

Milano, 31 lug. (askanews) - Le assunzioni saranno 111 a tempo indeterminato, tra scuole dell'infanzia e nidi. Preventivate anche diverse assunzioni a tempo determinato: 63 per la sostituzione di personale giudicato fragile (50 per le scuole dell'infanzia e 13 per i nidi d'infanzia), 45 assunzioni volte all'insegnamento di religione, 54 andranno a potenziare la scuola d'infanzia cui si aggiungono 20 assunzioni per il potenziamento dei nidi. Ulteriori assunzioni a tempo determinato potranno essere effettuate a copertura dei maggiori vuoti dovuti a eventuali passaggi alle scuole dello Stato. Il piano delle assunzioni arriva a valle di una ricognizione, plesso per plesso, sezione per sezione, di tutti gli spazi di ognuna delle 300 strutture comunali. Per quello che riguarda l'organizzazione del tempo scuola, dovrà tenere conto delle indicazioni che saranno contenute nelle nuove linee guida specifiche annunciate dal Governo. Come già previsto dal cosiddetto Piano Scuola, gli ingressi e le uscite potranno essere organizzati in maniera scaglionata e flessibile, per evitare affollamenti. Le misure di igiene saranno potenziate e le attività saranno rinnovate e, dove possibile, si terranno all'aperto. È previsto un "patto di corresponsabilità" con le famiglie, che saranno coinvolte sia nel percorso di verifica della salute dei piccoli, sia nel rispetto delle entrate e uscite. I colloqui di inserimento si svolgeranno nel mese di settembre. Gli inserimenti saranno poi valutati individualmente e si svolgeranno gradualmente come di consuetudine tenendo conto anche delle necessità dei genitori lavoratori. Quanto ai fondi per il comparto privato si sono concluse le operazione relative all'avviso pubblico per l'assegnazione di risorse provenienti dal Fondo di Mutuo Soccorso. Sono state 243 le attività che hanno aderito: 151 nidi d'infanzia, 6 centri prima infanzia, 20 micronidi, 11 nidi famiglia e 55 scuole dell'infanzia hanno partecipato alla procedura che si è chiusa il 17 luglio. La disponibilità finanziaria è di 2,5 milioni di euro, con cui saranno coperte tutte le richieste pervenute: sono in corso i necessari controlli e si procederà all'erogazione del contributo assegnato dopo l'estate.