Milano: prefettura, 'protocollo cantieri a salvaguardia opere Milano-Cortina 2026 e Pnrr'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 12 lug.(Adnkronos) – "Anche in vista degli ormai prossimi interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia previsti per Milano e Città Metropolitana, delle opere programmate per le Olimpiadi Milano-Cortina 2026 e delle opere finanziate dal Pnrr, è nata l’esigenza di aggiornare il 'Protocollo d’intesa per la regolarità e la sicurezza del lavoro nel settore delle costruzioni' già siglato in occasione di Expo il 22 febbraio 2012". Lo evidenzia la prefettura di Milano, precisando che "il documento persegue molteplici finalità: garantire il rispetto della disciplina legislativa in materia di sicurezza e di salute nei luoghi di lavoro mediante azioni di prevenzione e di controllo, rafforzare il contrasto al lavoro sommerso, implementare le sinergie tra i soggetti firmatari e sviluppare buone prassi".

Il settore di intervento è in primis quello edile, ma le azioni positive pattuite hanno ad oggetto anche gli altri ambiti connessi alle costruzioni e alle infrastrutture. Il protocollo prevede, inoltre, impegni specifici sotto il profilo del contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata, con particolare riferimento agli interventi di costruzione, ristrutturazione e riqualificazione che verranno avviati impiegando le risorse pubbliche anche connesse al Pnrr, secondo le indicazioni diramate dal ministero dell’Interno.

"L’efficacia delle azioni positive concordate dalle parti sottoscrittici -avverte la prefettura- verrà monitorata mediante riunioni periodiche del tavolo di coordinamento permanente e del gruppo di lavoro permanente per la sicurezza sul lavoro ed il lavoro sommerso, coordinato dalla prefettura, quest’ultimo già esistente dal 2000 ma ora ampliato di nuovi componenti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli