Milano, proclamato sciopero notturno Atm dopo aggressione filobus

Red-Mch

Milano, 26 lug. (askanews) - Le sigle sindacali dei trasporti hanno annunciato uno sciopero di un'ora che scattera alle 3 del mattino di sabato 27 luglio per chiedere maggiore sicurezza sui mezzi Atm. La decisione arriva dopo un'aggressione con una pistola ad aria compressa subita la notte scorsa da un autista della 91 alle tre meno dieci.

"Le organizzazioni sindacali Filt Cgil - Fit Cisl - Uilt Uil - Faisa Cisal - Ugl Tpl - Or.s.a. Tpl- Sama - si legge in una nota - sono a denunciare il dominante tema delle aggressioni al personale in servizio non ultimo l'evento gravissimo accaduto nella notte del 26 luglio intorno alle ore 02:50, in piazzale Lotto, al capolinea della 91 circa, mentre la vettura era ferma per la sosta".

Per i sindacati "non è più tollerabile continuare così contando sulla fortuna, l'escalation delle aggressioni con atti criminosi ci obbligano a prendere una posizione chiara prima che le vicende assumano aspetti con epiloghi più gravi nei confronti di chi è vittima, come il personale che svolge la sua attività lavorativa oltre all'utenza presente in vettura".

"La politica dovrebbe mettere in campo atti concreti coinvolgendo tutte le parti in causa, rendendosi parte attiva al fine di adottare i possibili provvedimenti preventivi, a tutela dei lavoratori del Tpl, della cittadinanza e del patrimonio della collettività". Per questa ragione le organizzazioni sindacali hanno indetto uno sciopero per la notte del 27 luglio. Stop dei mezzi previsto per un'ora, dalle ore 03:00 alle ore 04:00.