Milano (proiezione): Pd primo partito al 34.2%, Lega 11.8, Fdi 8.4

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 4 ott. (askanews) - Con il 34,2 per cento dei voti (terza proiezione Swg per La7) il pd ottiene a Milano il 34,2 per cento, superando di oltre 5 punti percentuali il risultato ottenuto del Pd alle elezioni comunali del 2016, quando raggiunse il 28,97 per cento. Successo anche per la Lista Sala, che da sola raggiunge l'8,4 per cento dei voti, stessa percentuali di Fratelli d'Italia. La proiezione è soggetta a un errore del più o meno 0,77 per cento.

Sulla base dei voti conteggiati, con 513 sezioni scrutinate su 1.248, i voti per Sala superano in tutti i municipi il 50%. I centro città, Municipio 1, i voti per Sala sindaco sono quasi i due terzi del totale, 63,78%. E superano il 60 per cento anche nei quartieri del Municipio 3 (Lambrate, città studi, Venezia).

Rispetto alla precedenti comunali, rimane pressoché invariato il risultato della Lega, che la proiezione indica all'11,8 per cento rispetto all'11,77 per cento di anni fa. Cresce invece Fdi, che passa dal 2,42 all'8,4 per cento.

Crollo per Forza Italia, che passa del 20,21 per cento all'attuale 7 per cento, sempre secondo le proiezioni. Analogo tonfo per il Movimento 5 Stelle, che passa dal 10 per cento del 2016 al 3.2 per cento di oggi, superando la lista del suo ex esponente Gianluigi Paragone, che si ferma al 2,8.

Da segnalare il risultato delle altre liste a sostegno di Sala: Europa verde con il 4,8 per cento dei voti, riformisti con il 3.1 e Milano Unita all'1,7 per cento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli