Milano, quattro rapine in un mese: arrerestato dagli agenti

Mch

Milano, 2 set. (askanews) - E' stato arrestato con l'accusa di aver commesso quattro rapine a Milano, nel quartiere Comasina. Un italiano del 1972, A. M., è ora nel carcere milanese di San Vittore, dopo essere stato rintracciato dagli agenti della questura che indagano sul caso. Il suo primo colpo il 12 luglio: quel giorno in una farmacia Lloyds di Comasina nel corso di una rapina l'uomo sarebbe riuscito a intascare mille euro, dopo essere entrato in negozio a volto coperto e armato di coltello.

Nove giorni più tardi con la stessa tecnica avrebbe rapinato un negozio per articoli da bambini: bottino 225 euro. Il 19 agosto è toccato di nuovo alla stessa farmacia Lloyds: intorno alle cinque di pomeriggio l'uomo, sempre con coltello fra le mani e a volto coperto, è entrato in negozio e dopo aver minacciato la farmacista al bancone si sarebbe fatto consegnare 100 euro dalla cassa, due confezioni di pasticche del valore di 140 euro ed un borsello contenente 686 euro. Pochi giorni dopo l'uomo sarebbe tornato a far visita alla stessa farmacia: il 23 agosto avrebbe sottratto 350 euro.

Sul caso hanno indagato poliziotti della Squadra Investigativa del Commissariato Comasina della questura di Milano che hanno fermato l'uomo dopo averlo rintracciato presso l'abitazione di un amico con cui assumeva costantemente stupefacenti. All'interno della sua vettura, con la quale era fuggito in occasione di una precedente rapina, è stato trovato il coltello utilizzato nei blitz criminali. Dopo l'analisi dei filmati, è stato disposto il fermo di polizia giudiziaria e l'arrestato è stato accompagnato nel carcere milanese San Vittore.