Milano: questore applica primo 'daspo Willy'

·1 minuto per la lettura
Milano: questore applica primo 'daspo Willy'
Milano: questore applica primo 'daspo Willy'

Milano, 30 ott. (Adnkronos) – Prima applicazione a Milano del 'daspo Willy', il provvedimento che prende il nome da Willy Monteiro Duarte, il giovane ucciso nel corso di un pestaggio avvenuto a inizio settembre a Colleferro, in provincia di Roma. La misura, introdotta nell'ultimo decreto Sicurezza e che vieta l'accesso agli esercizi pubblici e ai locali, è stata disposta dal questore di Milano, Sergio Bracco, nei confronti di un cittadino marocchino di 37 anni, con numerosi precedenti penali e di polizia per reati gravi contro la persona e il patrimonio.

A fine settembre il 37enne, in una sala slot di via delle Forze Armate, dopo aver consumato alcolici e avere probabilmente subito una perdita al gioco, aveva aggredito il titolare del locale, rapinandolo di circa 1.300 euro. La vittima era stata ripetutamente colpita con diversi oggetti e l'aggressore gli aveva legato ai polsi e attorno al collo un cavo elettrico. Dopo essere stato identificato, l'aggressore è stato arrestato per rapina aggravata, tortura, sequestro di persona e danneggiamento.

Il profilo dell'uomo è stato individuato dagli specialisti della divisione Anticrimine come rientrante nel campo di applicazione del nuovo Daspo e il questore ha applicato nei suoi confronti il divieto di fare accesso, per due anni, a tutti i locali della città di Milano nei quali sono installate slot machine e videolottery.