Milano, ragazzi di Stelline e Martinitt in Consiglio comunale

Red-Asa

Milano, 12 lug. (askanews) - Conoscere il funzionamento delle istituzioni, comprendere l'importanza della partecipazione attiva dei cittadini alla vita della comunità, nel rispetto delle norme della vita civile, delle leggi e nella coscienza dei propri diritti e doveri. Sono alcuni degli obiettivi del progetto di educazione alla cittadinanza degli Istituti Milanesi Martinitt, Stelline e Pio Albergo Trivulzio, i cui ragazzi oggi sono stati accolti a Palazzo Marino dal Presidente del Consiglio comunale, Lamberto Bertolé, per una visita presso l'aula del Consiglio comunale.

"È in questa sala - ha detto Bertolé secondo una nota del Comune - che i consiglieri comunali, in rappresentanza di tutti i cittadini, esprimono opinioni, posizioni politiche e voti sui temi e i progetti che riguardano la città, nel rispetto della democrazia, ovvero dell'altro e delle differenti opinioni, con toni e modi degni di quest'aula e di chi vi siede in nome della collettività".

Tra i ragazzi presenti alla visita a Palazzo Marino anche minori stranieri ospiti delle strutture delle Comunità educative, per i quali il progetto prevede un percorso di integrazione culturale e sociale. "Milano - ha aggiunto Bertolé - è una città aperta, inclusiva e accogliente e così resterà sempre: da qui deriva parte della sua forza. Per questo è fondamentale che i cittadini di domani siano consapevoli dell'importanza e del valore che la diversità culturale può apportare alla nostra comunità e ad ognuno di noi".