Milano, ragazzo aiuta migrante a trovare lavoro: il post è virale

Milano, ragazzo aiuta migrante a trovare lavoro: il post è virale

Alvise Salerno è un giovane siciliano residente a Milano, il 29 Luglio 2019, passeggiando per Milano si è imbattuto in una scena che lo ha particolarmente toccato. Di fronte all’ufficio immigrazione, a terra, un uomo disperato piangeva. Alvise si è subito preoccupato di aiutarlo, traducendo al personale dell’ufficio la sua richiesta. Il post condiviso su Facebook è subito diventato virale.

Il post virale

Alvise stava camminando per Milano, proprio di fronte all’ufficio immigrazione. La scena che gli è capitata davanti ha toccato profondamente il sensibile animo del ragazzo originario di Palermo. Un uomo, Bright 34 anni, era disperato. Non riusciva a smettere di piangere. Il problema? Non riusciva a comunicare con i dipendenti dell’ufficio di immigrazione. L’uomo, proveniente dalla Libia, necessitava solamente di una marca da bollo per poter rinnovare il suo documento. Senza di essa, il futuro di Bright non sarebbe sicuramente stato in Italia. Così armato di coraggio e tanto buon cuore Alvise, ha deciso di accompagnare Bright, prima in posta e poi di nuovo all’ufficio immigrazione, facendo da tramite.

Il documento ottenuto ha fatto sì che l’uomo 34enne finalmente potrà iniziare a lavorare regolarmente come lavapiatti.

Avvocata insultata

Una triste vicenda a sfondo razzista, si è consumata Domenica 28 Luglio 2019 sempre nel capoluogo lombardo. Un’avvocata, a spasso con i cani ha prontamente aiutato un uomo di origini ecuadoriane all’interno del Parco Forlanini. Ma mentre la donna si preoccupava di chiamare i soccorsi è stata insultata pesantemente da alcuni passanti.