Milano, rapina automobilisti infilandosi nella loro auto: arrestato

Red-Alp
·1 minuto per la lettura

Milano, 16 nov. (askanews) - I poliziotti del commissariato Bonola hanno arrestato a Milano un 34enne travestito brasiliano accusato di aver rapinato tre automobilisti tra maggio e agosto scorsi. Nei confronti dell'uomo, irregolare in Italia e dedito alla prostituzione, gli agenti hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Milano, dopo averlo rintracciato nei pressi di piazzale Segesta. Lo ha riferito la questura, spiegando che il primo episodio denunciato si è consumato alle 3.30 del 24 maggio quando un 45enne italiano era stato avvicinato in zona QT8 dall'uomo che, salito a bordo della vettura lo aveva minacciato con un coltello, si era fatto prima consegnare 50 euro e poi si era fatto portare in piazzale Zavattari dove gli aveva rubato lo smartphone. Il secondo episodio, è capitato invece intorno alle 10.30 del 31 luglio scorso, ad un 63enne. L'uomo, dopo aver accompagnato un parente presso un istituto di cura, aveva parcheggiato l'auto in via Capecelatro in attesa che il suo familiare terminasse la visita e aveva cominciato a leggere un libro. Dopo pochi minuti il 34enne si era avvicinato chiedendo informazioni sul libro e poi si era infilato nell'auto dove aveva estratto un coltello dalla borsa e si era fatto consegnare 120 euro e si è poi dileguato. L'ultimo episodio contestato, risale alle 00.40 del 22 agosto, quando l'arrestato era salito a bordo dell'auto di un 51enne italiano che si trovava fermo allo stop in via Salmoiraghi. Dopo averlo costretto ad accompagnarlo in piazzale Loreto minacciandolo con il coltello, si era fatto consegnare 30 euro e si era allontanato.