Milano, rapina e sequestro in laboratorio orafo: bottino da un milione di euro

·1 minuto per la lettura
Getty
Getty

Cinque rapinatori hanno assaltato il laboratorio orafo Trafilor nella periferia nord di Milano, sequestrando i dipendenti per quasi due ore. La banda ha minacciato i lavoratori con le pistole prima di portare via un bottino ricchissimo. I ladri si sono dati alla fuga con materiali e gioielli preziosi il cui valore è stato stimato in un milione di euro

I rapinatori sono entrati nel laboratorio, che si trova in zona Cimiano, attorno alle 8 e hanno subito immobilizzato i dipendenti con fascette da elettricista. Hanno poi atteso l'arrivo della titolare che era l'unica a poter aprire la cassaforte. Quando la 52enne è entrata, i rapinatori hanno potuto prelevare il bottino e darsi alla fuga. 

GUARDA ANCHE: Genova, un bacio incastra due rapinatori

Secondo i racconti dei dipendenti, i rapinatori avevano il volto coperto da maschere e, a giudicare dall'accento, alcuni sarebbero stati italiani e altri stranieri. Una verifica delle telecamere installate in zona potrebbe aiutare gli inquirenti a scovare i malviventi. 

Sul posto, per i rilievi, sono intervenuti gli uomini della Squadra Mobile. Nessuno dei sequestrati ha avuto necessità di cure mediche.

GUARDA ANCHE: Napoli, trascinata con auto durante rapina: fermato 42enne - Video

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli