Milano: rapinano e picchiano 27enne in cortile condominiale, due arresti

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 29 mag. (Adnkronos) – La polizia di Milano ha arrestato un cittadino salvadoregno di 24 anni e un ecuadoriano 20enne per tentata rapina pluriaggravata in concorso. Gli agenti del commissariato Quarto Oggiaro, mercoledì scorso, erano impegnati in un servizio antidroga in zona Milano Certosa quando, in via Mambretti, tre sudamericani aggrediscono con le minacce un 27enne ecuadoriano, nel tentativo di rapinarlo del borsello. La vittima si rifugia all'interno di un cortile condominiale, inseguita dai tre, di cui uno in monopattino. Nel cortile, chiedono indicazioni al portiere dello stabile facendogli credere che il ragazzo che si è appena rifugiato all'interno sia un ladro. Il portinaio lascia passare uno dei malviventi che, una volta trovato il giovane, l'ha ripetutamente colpito con una mazza di ferro trovata sul posto.

Il portinaio si rende conto di quello che sta accadendo e con altri condomini caccia il rapinatore e chiama la polizia. Gli agenti rintracciano due dei tre rapinatori in un parco nelle vicinanze: il 24enne salvadoregno, irregolare, vestito di nero, che ha svolto nella seconda aggressione la funzione di palo, è stato trovato anche con 2 coltelli; l'ecuadoriano di 20 anni, con numerosissimi precedenti penali e di polizia, è quello che ha picchiato il giovane con la mazza di ferro. Proseguono le indagini dei poliziotti per individuare il terzo uomo in monopattino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli