Milano, rinnovato reparto otorinolaringoiatria pediatrica del Buzzi

Asa
·2 minuto per la lettura

Milano, 20 nov. (askanews) - Il reparto di otorinolaringoiatria pediatrica dell'Ospedale dei Bambini Buzzi di Milano è stato rinnovato con la creazione di spazi più accoglienti e la dotazione di strumentazione d'avanguardia per gli ambulatori e la sala operatoria di otorinolaringoiatria. Un intervento reso possibile dalla Fondazione Amplifon che in quattro mesi ha ridefinito l'architettura strumentale del reparto. Una parte della donazione verrà impiegata per attivare una borsa di studio triennale, grazie alla quale il reparto avrà a disposizione un professionista esperto in audiometria e logopedia. La nuova cabina audiologica è stata allestita con una strumentazione integrata che permette di eseguire tutti gli accertamenti audiologici pediatrici, sia soggettivi che oggettivi, con maggiore precisione. La dotazione di un nuovo microscopio permetterà di implementare l'attività diagnostica e di follow up, mentre la nuova strumentazione endoscopica permetterà un passo avanti nell'accuratezza diagnostica e un maggior agio per i pazienti pediatrici. Verrà garantita la possibilità di registrare, archiviare, confrontare, condividere anche in rete gli accertamenti con evidenti vantaggi, anche didattici. L'integrazione di nuovo strumentario chirurgico permetterà di affrontare in maniera più efficace numerose patologie altrimenti approcciabili con maggiore difficoltà e risultati meno garantiti. L'unità svolge attività di diagnostica ambulatoriale (circa 9.000/10.000 visite ed esami/anno), di ricovero (circa 700 ricoveri/anno), di chirurgia (circa 650 interventi/anno), di pronto soccorso. "In piena emergenza abbiamo aderito al meccanismo 'Dona2Volte'. In questo modo, abbiamo sostenuto finanziariamente le necessità legate alla pandemia in un momento davvero drammatico. Successivamente abbiamo rafforzato le strutture ospedaliere del Buzzi contribuendo al rinnovamento tecnologico e al rafforzamento delle competenze professionali del reparto" ha commentato la presidente di Fondazione Amplifon, Susan Carol Holland. "Siamo quindi molto grati per questa preziosa donazione che ci consente di continuare a mettere a disposizione dei nostri professionisti gli strumenti necessari per operare al meglio, in linea con i massimi livelli e standard nazionali ed internazionali" ha aggiunto Alessandro Visconti, direttore generale Asst Fatebenefratelli Sacco.