Milano: Rizzi (Lombardia), 'accesso a Memoriale Shoah forzato, non sottovalutare'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 11 ott. (Adnkronos) – L'altra notte uno degli accessi al memoriale della Shoah di Milano è stato scassinato e i carabinieri stanno indagando sul gesto vandalico. "E' un gesto che rimarca una sottovalutazione preoccupante della perdita del senso delle istituzioni. Il Memoriale rappresenta il simbolo istituzionale più forte della lotta all’antisemitismo, grazie alla memoria, al ricordo, ma anche grazie all’attività instancabile per favorire la convivenza civile", commenta il sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia con delega alle Delegazioni Internazionali, Alan Rizzi.

“Apprendere il tentativo di scassinamento è una ferita al cuore dalla città. Non possiamo sottovalutare questo affronto e dobbiamo scavare a fondo nel sentimento antisemita alimentato, in questi anni, da approssimazioni, ideologismi e tanta propaganda. Esprimo – dice ancora – la più convinta solidarietà al Presidente Roberto Jarach e a tutta la Fondazione per il vile attacco. Invito l’appena insediato Consiglio Comunale ad organizzare, in maniera continuativa, momenti di sensibilizzazione e vicinanza al Memoriale, così da rendere efficace la lotta contro l’odio politico, religioso ed etnico e per costruire, come da obiettivi della stessa Fondazione, un percorso per costruire convivenza civile, consapevole, equilibrata, contro ogni totalitarismo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli