Milano, Roggiani: Bernardo attacca anche la cultura, inaccettabile

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 8 set. (askanews) - "'Il cinema week, il food week, l'art week, il foto week: inutili e dispendiosi'. A scriverlo nero su bianco, nel suo programma, il candidato della destra Bernardo, lo stesso che qualche giorno fa, attaccando il sindaco Sala, definiva Milano come una città spenta. La verità è che spenta è la Milano che vorrebbero loro, dove verrebbero ridotte le occasioni di aggregazione sociale e culturale". E' quanto ha dichiarato in una nota, la segretaria metropolitana del Partito Democratico di Milano, Silvia Roggiani, commentando il programma del candidato sindaco del centrodestra, Luca Bernardo.

Roggiani fa riferimento al seguente punto del programma dello sfidante del sindaco Giuseppe Sala: "Sono inutili e dispendiosi 'i fine settimana tematici' come il cinema week, il food week, l'art week, il foto week. Soltanto le settimane della moda e del design funzionano in quanto originate da due solide istituzioni da valorizzare sempre di più, la Camera della Moda e il Salone del Mobile".

"Milano in questi ultimi dieci anni, grazie alle amministrazioni di centrosinistra, ha cambiato il suo volto, diventando una città attrattiva, accogliente e soprattutto viva" ha proseguito Roggiani, ricordando che la città "ha scalato classifiche internazionali, guadagnandosi il riconoscimento di metropoli europea e punto di riferimento per il mondo della cultura e dell'arte". "Bernardo, ancora una volta, dimostra, non solo incapacità nel leggere la realtà che lo circonda - ha concluso la segretaria dem - ma anche poca conoscenza della città che si candida ad amministrare, dato che basterebbe informarsi per sapere che queste iniziative non rappresentano in alcun modo un aggravio di spesa per il Comune di Milano, grazie al finanziamento e alla collaborazione di moltissimi soggetti privati".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli