**Milano: Sala, 'sbagliato dire ora se mi ricandido, non credo si voti a maggio'**

·2 minuto per la lettura
**Milano: Sala, 'sbagliato dire ora se mi ricandido, non credo si voti a maggio'**
**Milano: Sala, 'sbagliato dire ora se mi ricandido, non credo si voti a maggio'**

Milano, 14 nov. (Adnkronos) – "Io sto cercando in questa difficile situazione di essere il meno divisivo possibile, voglio essere parte della comunità. Io ci discuto e non mi piacciono tante cose che Regione Lombardia fa nella gestione sanitaria e vorrò provare a proporre qualcosa di diverso, di nuovo, ma detto ciò non voglio quando posso collaborare non farlo per un tema di consenso politico. In questo momento voglio cercare, quanto più possibile, di essere il sindaco di tutti". Così il primo cittadino di Milano, Giuseppe Sala, interviene come ospite a IF Italian Festival – Milano Undistancing, il Festival della creatività nella comunicazione.

"E' per questo che in questa fase così critica, io trovo che sarebbe addirittura sbagliato dire mi ricandido, perché dal giorno dopo non sei più il sindaco di tutti", aggiunge. "Dal mio punto di vista spero egoisticamente che si vada a votare a maggio, se mi ricandido è molto meglio una campagna elettorale breve – perché tu sei conosciuto e l'altro deve farsi conoscere -, ma non è automatico che si vada a votare a maggio, dipende da quando usciremo da questa pandemia", precisa ricordando la scelta di spostare in avanti le ultime regionali.

"Egoisticamente sarebbe peggio, ma razionalmente non credo si voti a maggio, perché devo dirlo oggi (se mi ricandido, ndr). Io tengo giù la testa, lavoro, sono più motivato che mai, ho più energia che mai pur sentendomi la stanchezza accumulata. Non mi sono mai sentito così combattivo, ma lo metto nel quotidiano. Con ciò non rinuncio a elaborare sulla Milano del futuro che io vedo una città che si ritrasforma basandosi su una vera trasformazione ambientale, digitale, su più equità sociale. Milano, come tutte le grandi città, sta pagando un prezzo alto, ma la ripresa ripartirà da questa città che ha delle capacità all'interno straordinarie e perché io credo nei milanesi", conclude il sindaco Sala.