Milano, Sala: su Sant’Eustorgio cercare verità, razzismo cosa seria

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 30 giu. (askanews) - "In moltissimi nei giorni scorsi mi avete chiesto di prendere posizione sui fatti di piazza Sant'Eustorgio. Ma prendere posizione non significa scrivere un facile post di condanna. Bisogna, innanzitutto, cercare la verità". Lo ha scritto su Facebook il sindaco di Milano, Beppe Sala, parlando dei fatti accaduti domenica all'alba nei pressi della Darsena, a Milano, quando un gruppo di giovani ha avuto una colluttazione con alcuni carabinieri che sono stati poi accusati di razzismo alcune ore dopo sui social.

Sala ha spiegato di aver cercato fin da subito la verità dei fatti, "chiamando immediatamente il Prefetto e ascoltando la versione delle forze dell'ordine, dopo aver ascoltato le parole della ragazza che su Instagram denunciava un atto di razzismo. Oggi - ha aggiunto Sala - il pezzo di Giulio Bonotti su Repubblica racconta che l'accaduto di qualche giorno fa non è stato così lineare", con dei video al vaglio della magistratura che mostrerebbero le responsabilità dei giovani.

"Suggerisco a tutti noi, e a me in primis, tanto equilibrio. Il razzismo è una cosa seria, serissima. Finché sarò sindaco lo combatterò con tutte le mie forze. Ma sempre rispettando la verità", ha chiosato Beppe Sala.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli