Milano, Salvini: Albertini mi piacerebbe, scelta entro metà maggio

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 26 apr. (askanews) - L'incontro di questa mattina con Gabriele Albertini, ex sindaco di Milano e possibile candidato del centrodestra alle prossime amministrative milanesi, è stato "positivo, abbiamo parlato del futuro, poi sarà una scelta personale, a me piacerebbe". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando con la stampa al Parco Sempione. "Mi è piaciuto come sindaco e mi ripiacerebbe come sindaco. Albertini ha lasciato una traccia importante su questa città, dopo di lui poco. Milano ha bisogno di concretezza, di visioni, di velocità. Albertini sarebbe una garanzia da questo punto di vista, poi la scelta è sua".

Albertini,ha proseguito, "non può essere accusabile di salvinismo, leghismo o sovranismo. Più di una volta in passato abbiamo avuto visioni diverse, ma Milano ha bisogno di una spinta, di tornare a correre, perché gli ultimi anni, a prescindere dal Covid, di gestione Sala sono stati fermi". Quanto ai tempi per la scelta del candidato Salvini ha detto di volerlo fare "entro metà maggio. Adesso pensiamo a mettere in sicurezza i fondi del Recovery plan" ha continuato.

"Mi auguro che Albertini accetti, sarebbe una buona notizia per i milanesi, magari non per Sala che vedo nervoso e preoccupato. Con Fdi ci troveremo al Tavolo, penso che Albertini possa essere una risorsa per tutti i milanesi, come Damilano a Torino, Maresca a Napoli e Bertolaso a Roma, candidati senza bandiere di partito, sono candidati concreti, onesti, veloci e efficienti. Ci troveremo come partiti, ma secondo me la politica deve avere l'umiltà di scegliere i migliori e dal mio punti di vista questi sono i migliori".