Milano, Salvini: sarà ballottaggio, capolista Lega società civile

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 25 ago. (askanews) - "Arriveremo al ballottaggio con il sindaco Sala e poi ce la giocheremo idea per idea e quartiere per quartiere". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando delle amministrative di Milano in agenda il 3 e 4 ottobre 2021 a margine della periferia di Ponte Lambro in città. "Come promesso - ha aggiunto - la metà dei candidati Lega saranno delle professioni, senza tessere di partito in tasca, e il capolista e la capolista sarà un esponente della società civile" al vertice di una squadra "che punta ad essere la prima in città".

Salvini, che non ha sciolto chiaramente la riserva su una sua candidatura, ha spiegato di lavorare "per tutta Italia, dove voteranno 1.300 comuni, più la Calabria. Cercherò di essere ovunque, ovviamente da milanese la mia città ce l'ho nel cuore però se faccio una cosa la voglio fare fino in fondo. Stiamo lavorando per una lista fortissima. Darò una mano a Milano, come a Roma e in Regione Calabria".

A chi gli chiedeva un giudizio sulle prime settimane di campagna elettorale del candidato di centrodestra, Luca Bernardo, Salvini ha detto: "Fino a che non si depositano le liste e i programmi è tutto in sospeso. Il sindaco in carica è avvantaggiato, ma il 3 settembre si presentano liste e programmi e poi spiegheremo la nostra idea di città. All'amministrazione uscente rimprovero i ritardi, la lentezza, le dimenticanze, la lontananza dalle periferie. Con Luca Bernardo ho parlato. Stiamo lavorando ad un'idea di città per i prossimi 20 anni, di una Milano capitale europea e non italiana".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli