Milano, scabbia all’ospedale San Paolo: è sotto controllo

ospedale Milano


Succede nel capoluogo lombardo. Un focolare di scabbia ha gettato nel panico i pazienti del reparto di Oncologia dell’ospedale San Paolo, nella zona sud della città, in quartiere Famagosta. A essere sottoposte a profilassi sono state dodici persone. L’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera, tuttavia, ha dichiarato che la situazione è sotto controllo con queste parole: “La delicata vicenda è stata gestita nel migliore dei modi”. Nel frattempo, la direzione dell’ASST Santi Paolo e Carlo ha trasmesso una relazione dettagliata in merito alla vicenda all’ATS Citta’ Metropolitana di Milano.

LEGGI ANCHE: Come sbarazzarsi rapidamente della scabbia

Sotto controllo

“L’attività di sorveglianza è stata attivata immediatamente e la situazione non presenta ulteriori criticità“. Queste le dichiarazioni dei medici dell’ospedale. A essere stati contagiati non sarebbero solo pazienti, ma anche alcuni familiari, medici e operatori di reparto.

Non è il primo allarme scabbia con cui il capoluogo meneghino ha dovuto fare i conti nel 2019. A febbraio, un’epidemia era scoppiata in una casa di riposo nel quartiere Corvetto, colpendo cinque anziani. Nel mese di dicembre, invece, un focolare di scabbia aveva contagiato alcuni pazienti, ma anche medici e infermieri, della clinica San Leopoldo Manti di Merate.

GUARDA ANCHE: Diciotti, Garante detenuti: "Sulla nave molti casi di scabbia"

La scabbia

La scabbia è una malattia contagiosa della pelle. E’ stata classificata come una patologia legata all’acqua, causata, principalmente, dall’acaro Sarcoptes scabiei, un parassita piccolissimo che si insinua sotto la pelle provocando un intenso prurito. La malattia può essere trasmessa da oggetti, ma più spesso dal contatto diretto pelle-pelle, con un elevato rischio dopo un contatto prolungato. Dal momento che si riscontrano sintomi allergici, oltre al ritardo nella presentazione si ha anche un significativo ritardo nel sollievo dopo che i parassiti sono stati sradicati.