Milano, sequestrati immobili per 1,8 mln a un soggetto pericoloso

Mlo

Milano, 29 lug. (askanews) - Due ville di pregio nei comuni di Gambolò e Vigevano, entrambi nel Pavese, un immobile industriale, un box e diversi terreni agricoli in Lomellina, il tutto per un valore complessivo di 1,8 milioni di euro. E' quanto ha sequestrato il centro operativo di Milano della Direzione investigativa antimafia e la Guardia di Finanza di Pavia in esecuzione di un provvedimento disposto dalla sezione distrettuale misure di prevenzione del Tribunale di Milano.

Le indagini, coordinate dalla Sezione misure di prevenzione della Procura milanese, diretta dal procuratore aggiunto della Dda Alessandra Dolci e dal sostituto procuratore Bruna Albertini si sono concentrate sulla ricostruzione degli ingenti proventi illeciti accumulati da F.A., in seguito ai numerosi reati (traffico internazionale di stupefacenti, armi, rapine e bancarotta fraudolenta), commessi negli anni 2000, e per i quali è già stato condannato in via definitiva.

Grazie a complessi accertamenti è emerso che i capitali illeciti sono stati reinvestiti nell'acquisto di immobili di ingente valore, in alcuni casi sottoposti anche a imponenti lavori di ristrutturazione e ampliamento.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.