Milano-Serravalle, Corte Conti condanna Penati in appello

Fcz

Milano, 25 lug. (askanews) - 'ex presidente della Provincia di Milano, il Ds Filippo Penati, e tutti i componenti della sua giunta provinciale sono stati condannati al pagamento di un risarcimento complessivo da 44,5 milioni di euro per il danno erariale provocato dall'acquisto del 15% della Milano-Serravalle effettuato nel 2005 dal gruppo Gavio. Lo ha stabilito la seconda sezione d'appello della Corte dei Conti della Lombardia ribaltando la sentenza del giudizio di primo grado che si era chiuso con un verdetto di assoluzione.

Secondo i giudici contabili, Penati è colpevole di un danno erariale pari 19,8 milioni di euro, l'ex segretario generale della Provincia Antonino Princiotta di 14,8 e l'ex capo di gabinetto Giordano Vimercati di 4,9 milioni insieme all'ex direttore generale Giancarlo Saporito. "Il collegio - si legge in un passaggio della sentenza di 90 pagine - ritiene di ripartire il danno nei seguenti termini: 40% Penati, 30% Princiotta, 20% Vimercati e Saporito, ed il restante 10% agli assessori della giunta provinciale di Milano".