Milano, si progetta la prima Casa Erasmus d'Europa

Mch

Milano, 16 nov. (askanews) - La città di Milano progetta "la prima casa Erasmus d'Europa" nell'ambito della riqualificazione del labotatorio di Renzo Piano a Ponte Lambro. Lo ha annunciato l'assessore alle Politiche sociali di Palazzo Marino, Gabriele Rabaiotti. La fondazione Garage Erasmus "ha presentato una manifestazione di interesse al Comune di Milano ed è partito una forma di partenariato pubblico privato che in questo momento è in una fase di studio", ha spiegato l'assessore.

Il progetto prevede circa "100-120" posti letto. La proposta, ha spiegato Rabaiotti, arriva da un soggetto privato e da qui "parte la gara che chiederà agli operatori di migliorare quanto presentato dal soggetto promotore", chiamato a sua volta a gareggiare. I vincitori gestiranno il laboratorio di Renzo Piano e il "comune metterà una quota di capitale di investimento per facilitare l'operazione", ha detto l'assessore.

Rabaiotti si è anche sbilanciato sui tempi di avvio dei lavori: "Dipende da quando si chiuderà l'operazione di studio dei materiali che porteranno al Comune: se riuscissimo a partire con i lavori entro settembre 2020 sarebbe una grande cosa", si è augurato l'assessore.

Il sindaco della città, Giuseppe Sala, ha detto che quello di Garage Erasmus "è un progetto molto buono: se ci portiamo dei giovani quel quartiere può cambiare molto, se arrivano da tutto il mondo può cambiare ancora di più". Sala ha rivelato che il progetto è stato discusso anche con Renzo Piano, autore del laboratorio incompiuto: "Faremo la nostra parte e sistemeramo quello che non è ancora sistemato. Invece Garage Erasmus, se verrà finalizzata la cosa, avrà il compito di prenderlo in gestione e di renderlo vivo, portando tanti giovani studenti", ha chiosato Sala.