Milano si risveglia sotto la neve

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Milano si è risvegliata sotto la neve. Come da previsioni, una sottile coltre bianca ha ricoperto il capoluogo lombardo e anche in questo momento i fiocchi bianchi stanno cadendo sulla città. Al momento non si registrano particolari disagi per i pochi centimetri di neve. Anche altre città lombarde sono ricoperte da qualche centimetro di neve. Secondo le previsioni meteo, la nevicata - non intensa in questo momento - potrebbe durare su Milano fino alla tarda mattinata o al primo pomeriggio.

Nel frattempo è scattato il piano d'emergenza e da ore sono in servizio i mezzi spargisale per facilitare la circolazione dei veicoli - con la pulizia di cavalcavia, accessi alle tangenziali, percorsi dei mezzi pubblici - e il transito dei cittadini - pulizia delle fermate Atm in superficie, ingressi delle metropolitane, accessi ad uffici pubblici e ospedali -. Il Comune di Milano rinnova l'appello agli amministratori di condominio affinché provvedano a spargere il sale nelle parti di strade e marciapiedi antistanti gli stabili privati e a sgomberare la neve in caso di accumulo.

Non solo Milano, anche il resto della Lombardia si è attivata in vista delle previsioni meteo. Effettuata già negli scorsi giorni la salatura delle strade sia per evitare grandi accumuli di neve sia per prevenire la formazione del ghiaccio successivi. Il Comune di Como, così come altre amministrazioni, invita la cittadinanza "a evitare gli spostamenti non indispensabili, in modo da agevolare chi deve uscire per lavoro, e a rimandare le attività sportive all’aperto, considerare che in caso di infortunio gli ospedali sono già in sofferenza a causa della pandemia". Chiuse i parchi per precauzione, visti i possibili accumuli di neve sugli alberi, in diverse città lombarde.

A causa delle intense nevicate previste in Lombardia", i gestori delle infrastrutture Rfi e Ferrovienord hanno previsto nella giornata di oggi, lunedì 28 dicembre, l’attivazione del piano d’emergenza che prevede la limitazione del servizio ferroviario su tutte le linee. "Saranno garantiti i collegamenti sulle principali direttrici, che saranno servite con almeno un treno all’ora; eventuali eccezioni su linee saranno puntualmente comunicate". Per le conseguenze del maltempo, "la circolazione potrà inoltre subire forti rallentamenti. Si consiglia di muoversi solo se strettamente necessario".