**Milano: sindaco Carpiano, 'organizzeremo momento di riflessione su femminicidio'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano 23 ago. (Adnkronos) – “La comunità è tutta ancora sotto choc rispetto a questa tragedia, che ha l’aspetto assoluto di un femminicidio. La comunità è frastornata, compresi i ragazzi e gli adolescenti, che conoscevano Stefania”. Lo racconta all’Adnkronos Paolo Branca, il sindaco di Carpiano, il comune del Milanese dove ieri pomeriggio un 70enne ha ucciso la moglie e la figlia di 15 anni prima di togliersi la vita.

E mentre proseguono le indagini della magistratura, su cui il sindaco vuole mantenere “una stretta riservatezza”, il Comune sta già pensando a come potrà elaborare il lutto la comunità di Carpiano, sconvolta dal duplice omicidio-suicidio.

“La nostra intenzione – anticipa Branca – è fare un momento che riguardi la comunità che sia proprio di riflessione e anche di conforto per chi è veramente addolorato e per certi aspetti non comprende”. In particolare – prosegue il primo cittadino – “gli adolescenti sono la parte della comunità che fa più fatica a comprendere per quale ragione sia scomparsa in modo così tragico una loro coetanea”.

All’indomani dalla tragedia è troppo presto per definire i contorni dell’iniziativa. “Decideremo nei prossimi giorni, perché la comunità è frastornata e compito anche nostro è quello di poter fare in modo che ci sia una seria riflessione sul femminicidio”, conclude il sindaco di Carpiano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli