Milano, spacciava shaboo davanti a locale del centro: arrestato

fcz

Milano, 15 gen. (askanews) - Stazionava con fare tipico dei pusher davanti a un locale di Viale Piave, nel pieno centro di Milano. E' così scattato un controllo che ha portato gli agenti di Polizia a rintracciare due buste con 2,2 e 5,5 grammi di shaboo, sostanza dagli effetti devastanti particolarmente in voga nella comunità asiatica, nascosti nella tasca del suo giubbotto. Altra droga è stata trovata durante la perquisizione condotta all'interno sua abitazione per un totale di 18,4 grammi, quantitativo da cui è possibile creare fino a circa 184 dosi da vendere al dettaglio. L'uomo, un cittadino cinese di 20 anni con alcuni precedenti di polizia, è stato arrestato per detenzione di droga ai fini di spaccio.

Il suo è solo uno dei quattro arresti per droga effettuati dalla Polizia a Milano nei giorni scorsi. In manette sono finiti anche una donna di 54 anni, titolare di un bar trattoria a Rozzano, comune a Sud del capoluogo, e un suo conoscente di 41 anni. I poliziotti li hanno sorpresi cedere una dose di cocaina a un cliente del locale. La successiva perquisizione ha portato al sequestro di due calzini dove erano stati nascosti 40 grammi di cocaina e oltre 3 mila euro in contanti. Negli slip della donna c'erano altri 8 grammi di polvere bianca. Altra droga e mille euro in contanti sono stati rintracciati nel suo appartamento di Corsico.

Un tunisino di 37 anni, irregolare e con precedenti penali, è stato arrestato in Via Fabio Massimo, alla periferia Sud della città, dopo aver venduto per 20 euro una dose di eroina a due tossicodipendenti.