Milano, stop a sperimentazione monopattini e segway in sharing

Red-Mch

Milano, 16 ago. (askanews) - Stop alla sperimentazione della micromobilità elettrica in sharing a Milano, in attesa di un nuovo bando con regole più chiare. Lo ha comunicato Palazzo Marino in una nota nella quale sottolinea di aver già convocato le società del settore per un incontro entro fine mese.

Lo scorso luglio, ricostruisce l'amministrazione, la giunta ha dato il via alla sperimentazione in città della micromobilità elettrica, con monopattini, segway, hoverboard, skateboard e monoruote. Da quel momento mezzi privati e di proprietà possono circolare, purché lo si faccia in aree pedonali e a una velocità che non superi i sei chilometri orari.

Per quanto riguarda il noleggio dei dispositivi in condivisione le prime basilari norme non bastano: è necessaria un'ulteriore regolamentazione alla quale la giunta sta lavorando. Per questo, anche a seguito di precedenti comunicazioni, sottolinea Palazzo Marino, è stata inviata nei giorni scorsi agli operatori già presenti con i loro veicoli in strada una lettera di diffida a proseguire l'attività, finché non siano approvati gli atti sulle prescrizioni a cui dovranno obbligatoriamente attenersi.

"La nostra priorità è garantire la sicurezza in strada dei cittadini - chiariscono la vicesindaco Anna Scavuzzo e l'assessore alla Mobilità Marco Granelli - La micromobilità elettrica è una risorsa interessante per le città, ma monopattini, segway, hoverboard, skateboard, monoruote non sono un giocattolo e vanno regolamentati. Milano partecipa alla sperimentazione con interesse ma anche con attenzione. Presto sarà pronto l'avviso attraverso il quale anche le società potranno richiedere l'autorizzazione a posizionare mezzi in condivisione sul territorio della città di Milano: autorizzazioni ad oggi o mai richieste o già negate".