Milano, Terragni: affranti per morte caposquadra in cantiere M4

Lzp

Milano, 13 gen. (askanews) - "Siamo affranti per quanto successo ed esprimiamo le più sentite condoglianze alla famiglia. La società concessionaria è a disposizione delle autorità affinché possa essere chiarita con il massimo rigore la dinamica dell'incidente". Così in una nota Fabio Terragni, presidente di M4 dopo la morte di Raffaele Ielpo, caposquadra al lavoro nel cantiere di piazza Tirana della M4. L'incidente è avvenuto a 18 metri di profondità, all'interno di un cunicolo di collegamento fra il cantiere e le gallerie della metropolitana.