A Milano, Torino, Roma e Napoli "piatto sospeso" si dona con app

Asa

Milano, 3 dic. (askanews) - Dal 2 al 15 dicembre, a Milano, Torino, Roma, e per la prima volta a Napoli, sarà possibile aggiungere al proprio ordine sulla piattaforma digitale Just Eat un "piatto sospeso", cioè un pasto a domicilio gratuito per chi ne ha bisogno. I piatti saranno moltiplicati dalla stessa Just Eat e donati a comunità e case famiglia delle Caritas nelle varie città. La consegna è in programma nelle giornate del 17, 18 e 19 dicembre, in concomitanza con la Giornata Internazionale della solidarietà Umana che cade il 20 di dicembre.

Tra i ristoranti coinvolti nell'iniziativa: Burger King a Roma e Napoli, Maoji Street Food e Mao Hunan a Milano, Kombu a Torino e Milano, O'Sushi e Oca Nera a Napoli, Miss Pizza a Roma, T-Bone Station a Roma e Torino, Rizzelli e Hamburgerie di Eataly a Torino e Chickenbot a Milano. Nel 2018 a Natale l'iniziativa ha fruttato la consegna di oltre 700 pasti e l'obiettivo è di fare altrettanto quest'anno.

Dal menù di oltre 50 ristoranti partner nelle varie città è possibile aggiungere al proprio ordine un ordine del valore di 3, 4 o 5 euro scegliendo tra riso, pasta, pollo, hamburger, panini e tante altre specialità. I piatti non verranno consegnati insieme all'ordine del cliente, ma lasciati appunto "in sospeso", come da tradizionale usanza napoletana.

"Siamo molto felici di proporre anche quest'anno l'iniziativa Piatto Sospeso. L'adesione sempre crescente da parte dei ristoranti al nostro progetto Ristorante Solidale, l'aumento delle città coinvolte e il supporto dei consumatori che vedono nell'iniziativa un'occasione per fare del bene, è per noi motivo d'orgoglio e una leva a fare sempre di più" ha commentato in una nota Daniele Contini, Country Manager di Just Eat in Italia.