Milano: torna 'Cortili Aperti', domenica visite e musica alla scoperta del cuore della città

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 19 mag.(Adnkronos) – Una domenica alla scoperta dei cortili segreti nel cuore della città. Torna, domenica prossima 23 maggio, a Milano, 'Cortili aperti', l'iniziativa promossa dal gruppo giovani Adsi Lombardia, con il patrocinio del Municipio 1 del Comune di Milano. Giunta alla sua ventisettesima edizione, la manifestazione torna finalmente in presenza, dopo lo stop dello scorso anno dovuto alla pandemia di Covid-19, per portare turisti e cittadini, in sicurezza, alla scoperta dei cortili delle più affascinanti dimore storiche private tra Brera e Montenapoleone.

Dalle 10 alle 18, con ultimo ingresso alle 17.30, saranno visitabili i palazzi presenti nei dintorni di Brera, Montenapoleone e via Carducci, attraversando i cosiddetti borghi, situati al di fuori delle antiche mura romane, che a partire dal Settecento si trasformarono in una delle zone più eleganti e prestigiose della città. Tra i cortili che potranno essere visitati, Casa Branca già Taverna di via Borgonuovo; Palazzo Moriggia, sede Museo del Risorgimento in via Borgonuovo; Palazzo Brera, sede della Pinacoteca, in via Brera; Casa Gussi in via Monte di Pietà; Casa del Bono in via Borgospesso e Cortile via Carducci in via Carducci 38. Per rispettare le disposizioni di sicurezza, quest’anno l’accesso ai cortili sarà consentito, con prenotazione obbligatoria, a un numero massimo di 20 persone per turno. Inoltre, in ogni cortile sarà disponibile un Qr code da cui si potrà scaricare le informazioni storiche relative alle dimore visitabili.

Come negli anni precedenti, la scoperta delle bellezze segrete di Milano sarà accompagnata da concerti di musica da camera eseguiti dagli allievi della civica scuola di musica Claudio Abbado, che si esibiranno lungo tutto l’arco della giornata nel cortile di Casa Gussi in via Monte di Pietà, 24.