Milano, tre giorni di incontri e visite in laboratori e officine

Red-Alp

Milano, 27 nov. (askanews) - Prende il via domani a Milano la seconda edizione di "Manifatture Aperte", l'appuntamento che permette ai cittadini di scoprire oltre cento realtà dove innovazione e sapienza artigiana si incontrano nel segno della produzione di alta qualità: dall'antica bottega orafa alla moderna sartoria che realizza capi personalizzati, passando per la storica azienda di argenteria sino agli avveniristici laboratori di fabbricazione digitale. Lo ha annunciato il Comune di Milano spiegando che sul sito www.manifattureaperte.it si possono scoprire i nove percorsi tematici e gratuiti per conoscere come nascono le cose, oltre alle piccole e le medie imprese che aderiscono all'iniziativa sul territorio del capoluogo lombardo e della Città Metropolitana.

La serata di apertura si terrà nel quartier generale della manifestazione a Base Milano in via Bergognone 34, dove si svolgeranno incontri, presentazioni, esposizioni e dj set anche venerdì 29 e sabato 30 novembre.

Tra i diversi incontri, va segnalato quello dal titolo "La Manifattura che unisce - Produzione e innovazione per riconnettere città e provincia", a cui partecipano il ministro per il Sud e la coesione territoriale, Giuseppe Provenzano, l'assessora al Lavoro e Attività produttive del Comune di Milano, Cristina Tajani, il vicedirettore FanPage.it., Francesco Cancellato, e Paolo Manfredi, autore del libro "Provincia non periferia. Innovare le diversità italiane".