Milano, trovata auto del 30enne scomparso

·1 minuto per la lettura

E' stata trovata questo pomeriggio nel territorio del Comune di Casorate Primo (Pavia) l'auto di Giacomo Sartori, il giovane 30enne originario della provincia di Belluno, scomparso da Milano, la città in cui vive e lavora, in circostanze ancora da chiarire. Familiari ed amici, che hanno creato anche un gruppo su Facebook dedicato alla sua scomparsa, non hanno sue notizie da sabato 18 settembre. Da cinque giorni il suo cellulare è spento. 

LEGGI ANCHE: Giacomo Sartori scomparso da Milano, ricerche in corso

L'auto è regolarmente chiusa ed al momento non sono emersi elementi utili e sono in corso i rilievi da parte di personale del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei carabinieri di Milano. Le ricerche proseguono. 

GUARDA ANCHE - il caso di Saman Abbas, le tappe della vicenda

Sartori è scomparso dopo aver passato la notte di venerdì scorso in compagnia di amici in un bar di viale Vittorio Veneto, in zona Porta Venezia, dove gli è stato rubato lo zaino. Al suo interno c'erano i documenti e il pc del lavoro, un dettaglio che potrebbe averlo turbato e che non è sfuggito agli inquirenti che indagano sul suo allontanamento. 

Sabato mattina non si sarebbe presentato agli appuntamenti fissati e lunedì l’azienda di software di Assago (Milano) per cui lavora avrebbe contattato la famiglia, già in cerca di notizie del giovane, originario della provincia di Belluno, in Veneto. Nella pagina Facebook dedicata alla sua scomparsa (missing Giacomo Sartori) è scritto che Giacomo, quella sera, indossava una camicia bianca, dei pantaloni beige e delle scarpe marroni. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli