Militare accoltellato a Milano: pugnalato alla gola da un passante

Militare accoltellato milano

Un militare è stato accoltellato davanti alla Stazione Centrale di Milano, in Piazza Duca d’Aosta. Secondo le prime ricostruzioni, un passante lo avrebbe pugnalato alla gola con delle forbici. L’uomo è cosciente e non in pericolo di vita. L’aggressore è stato fermato dalla Polizia.

Militare accoltellato a Milano

L’aggressione si è verificata poco prima delle ore 11 di martedì 17 settembre, nella piazza antistante la Stazione Centrale del capoluogo lombardo. Il militare (un 34enne membro dell’operazione Strade sicure a Milano) è stato accoltellato da un passante. Le forbici gli hanno aperto una ferita, fortunatamente non profonda, nel collo. Il 34enne è stato trasferito in codice verde all’ospedale Fatebenefratelli di Milano. I medici hanno dichiarato che non ha mai perso conoscenza e che al momento non sembra essere in pericolo di vita.

L’aggressore è stato fermato e identificato dalla polizia. Si tratta di un cittadino straniero, frequentatore abituale di Piazza Duca d’Aosta. L’uomo avrebbe colpito il militare alle spalle, senza un apparente motivo. Dopo l’aggressione, è fuggito vera via Vittor Pisani, dove è stato bloccato dalle forze dell’ordine.

Paura in Stazione Centrale

Solo una settimana prima, nella mattinata di lunedì 9 settembre, una colonna di fumo nero si era alzata dalla Stazione Centrale di Milano. Un incendio è divampato in un’area dismessa del grande edificio, dove i senzatetto sono soliti trovare rifugio nella notte. Nessuno dei presenti è rimasto ferito, ma per ragioni di sicurezza la Polizia locale ha chiuso le vie limitrofe alla stazione per permettere un più rapido intervento da parte dei mezzi del 118.

A luglio, le forze dell’ordine erano dovute intervenire per sedare una maxi rissa tra cittadini stranieri in Piazza Duca d’Aosta. La vittima del pestaggio è riuscito ad allontanarsi dai suoi aggressori e a rifugiarsi in una delle vie laterali che circondano la stazione.