Mille bauli in Piazza del Popolo a Roma: la protesta del mondo dello spettacolo

Giacomo Galanti
·Giornalista, HuffPost Italia
·1 minuto per la lettura
Mille bauli in Piazza del Popolo a Roma: la protesta del mondo dello spettacolo
Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Otre 1.000 bauli per riporre strumenti musicali e attrezzi per il palcoscenico disposti in Piazza del Popolo sotto alla salita del Pincio. A fianco ad ognuno di essi un operatore del settore dello spettacolo, vestito completamente di nero e con la mascherina dello stesso colore per chiedere fondi e tutele per i lavoratori dello spettacolo, dalla musica al teatro, fermi da un anno a causa della pandemia di Covid.

Tanti gli artisti in piazza a sostengo della causa, tra loro: Renato Zero, Daniele Silvestri, Max Gazzè, Fiorella Mannoia, Emma Marrone, Alessandra Amoroso.
“Il tempo della farsa è finito e anche la nostra pazienza - spiegano gli organizzatori -. Chiediamo immediata istituzione di un fondo da erogare in soluzioni mensili a tutte le lavoratrici e lavoratori, immediato sostegno economico per le imprese della filiera, un tavolo interministeriale che, su parametri prestabiliti, imposti modelli graduali di ripartenza del settore”.

Ripercussioni sul traffico in centro a causa della manifestazione, con forti rallentamenti lungo il Muro Torto e lungotevere.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.