Dallo Stato risarcimenti 2020 da 37 milioni per 750 persone detenute ingiustamente

Federica Olivo
·Giornalista, Huffpost
·2 minuto per la lettura
- (Photo: Jeremy Kohm via Getty Images/EyeEm)
- (Photo: Jeremy Kohm via Getty Images/EyeEm)

In carcere, o agli arresti domiciliari, per mesi. A volte per anni. Salvo poi essere dichiarati innocenti al termine del processo. Storie nascoste, spesso non raccontate. Ma che racchiudono la vita di persone nei confronti delle quali è stata la giustizia a sbagliare. Sono circa mille gli uomini e le donne che ogni anno ottengono il risarcimento dallo Stato italiano perché hanno ingiustamente trascorso del tempo in cella. Perché, dopo essere stati arrestati - a volte molto tempo dopo l’inizio delle detenzione - sono stati assolti in via definitiva.

L’associazione Errorigiudiziari.com ogni anno rielabora i dati del ministero dell’Economia, sull’ammontare dei risarcimenti che lo Stato versa a chi ingiustamente è stato in carcere. E, una volta assolto, ha chiesto alla Corte d’Appello competente i danni. Nel 2020 sono stati spesi per risarcire queste persone quasi 37 milioni di euro. Ai quali si aggiungono 9 milioni di euro erogati per gli errori giudiziari, una cifra che corrisponde al triplo erogato per le stesse ragioni nel 2019. La differenza tra i due casi? Nel primo caso parliamo di persone che sono state sottoposte a una misura cautelare e, successivamente, assolte in via definitiva. Nel secondo, parliamo di persone condannate che poi vengono assolte in seguito alla revisione del processo. Quest’anno il risarcimento è stato riconosciuto a sedici di loro.

La media di soggetti risarciti per ingiusta detenzione è, invece, di circa mille all’anno. Nel 2020, invece, le riparazioni erogate sono state 750. Il dato potrebbe risentire dell’effetto Covid e del rallentamento delle decisioni giudiziarie. La cifra dei risarcimenti liquidati supera comunque di gran lunga la media annuale -di 27.405.915 milioni di euro - calcolata dal 1991 al 2020. La città in cui l’anno scorso sono stati elargiti più fondi per risarcire chi aveva subito un&rs...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.