Million Day, mega vincita a Sant’Ippolito: cliente gioca un euro e vince un milione

·2 minuto per la lettura
Million Day 9 settembre
Million Day 9 settembre

Mega vncita al Caffe centrale di Sant’Ippolito, in provincia di Pesaro, dove un cliente ha giocato un euro al Million Day e ha vinto un milione. Nessuno ha ancora individuato il milionario anche se gli avventori dello storico bar, frequentato da diversi camionisti di passaggio e operai in zona, qualcuno si è fatto un’idea.

Million Day: vincita a Sant’Ippolito

Il fortunato è riuscito a indovinare tutti e cinque i numeri della combinazione: 19, 29, 40, 50, 53. Se ne avesse sbagliato anche uno, si sarebbe portato a casa soltanto mille euro. Invece, azzeccando la cinquina, ha fatto moltiplicare la giocata per un milione di volte.

Un record che ha lasciato tutti senza fiato, soprattutto gli storici clienti del caffè e tabaccheria che si chiedono chi sia stato a vincere la cifra stratosferica. Oltre agli operai che lavorano in zona, il locale è frequentato da molti camionisti di passaggio grazie alla sua posizione strategica e pochi metri dall’uscita della superstrada che collega Fano all’entroterra, alla Toscana e all’Umbria. Il vincitore potrebbe quindi essere un avventore casuale.

Million Day, vincita a Sant’Ippolito: “Mi auguro ne faccia buon uso”

La titolare del bar Sara Speranzini ha spiegato che la giocata è stata fatta nella tarda mattinata di martedì e che il vincitore non si è ancora fatto vivo. Per vincite superiori ai 10.500 euro non ci si deve infatti presentare in ricevitoria ma ci si deve rivolgere ad una filiale di banca Intesa o all’ufficio premi Lottomatica di Roma presentando la ricevuta del gioco.

Spero che l’abbia vinta una persona in stato di bisogno, uno dei tanti lavoratori che si fermano a bere un caffè e tentano la fortuna. Ma chiunque sia, mi auguro che ne faccia un buon uso“, ha affermato.

Million Day, vincita a Sant’Ippolito: “Non sarebbe mai successo come a Napoli”

Nessun caso Napoli dunque, dove un tabaccaio è fuggito con un biglietto vincente sottratto ad una cliente. “Qui non sarebbe mai successo. La mia attività l’ho ereditata dai miei bisnonni, ci teniamo alla correttezza e la nostra clientela ci ha sempre premiati“, ha aggiunto Sara.

Anzi, ha spiegato, qualche anno fa è stata la tabaccheria stessa ad essere stata presa di mira. Una cliente aveva vinto cento euro con un ‘Gratta e vinci’ e si è presentata qualche giorno dopo asserendo di averne vinti 100 mila e pretendendo che il locale le versasse la somma di tasca propria. “Abbiamo chiesto l’intervento dei carabinieri che, dopo gli opportuni controlli, ci hanno dato ragione“, ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli