Millproroghe, bozza: salta la norma su Sport e Salute spa

Luc

Roma, 21 dic. (askanews) - Via dal decreto milleproroghe la norma su Sport e Salute spa. Nella bozza arrivata nel consiglio dei ministri in corso a Palazzo Chigi è sparita la disposizione, contenuta nell'articolo 29 della bozza circolata giovedì scorso, che prevedeva una nuova governance per la società nata con la riforma voluta da Giancarlo Giorgetti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio del governo Conte I.

Il nuovo assetto, pensato dal ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, vedeva la società amministrata da un consiglio di amministrazione composto da cinque membri, di cui uno con funzioni di presidente e uno, denominato amministratore delegato, al quale vengono attribuite le deleghe di gestione. Lo sdoppiamento delle due cariche (ad e presidente) peraltro aveva portato ieri alle dimissioni di Rocco Sabelli dalla carica di presidente e ad di Sport e Salute spa.