Milly D’Abbraccio, confessione bollente: “Antonio Zequila? Dotato”

milly d'abbraccio

Milly D’abbraccio ha rilasciato un’intervista al settimanale Nuovo e ha raccontato della relazione avuta con Antonio Zequila. Quest’ultimo è attualmente concorrente del Grande Fratello Vip e sta facendo discutere per le sue tantissime e decantate conquiste. L’ex pornostar ha un ricordo molto, molto positivo del gieffino napoletano.

Milly D’Abbraccio e Antonio Zequila

Correva l’anno 1990 e Milly D’Abbraccio, che all’epoca era ancora un’attrice pornografica di grido, conosceva un giovane Antonio Zequila. Quest’ultimo stava muovendo i primi passi nel mondo dello spettacolo ed era particolarmente affascinante. Questo è quanto racconta la donna che, intervistata dal settimanale Nuovo, ha ricordato con piacere la storia d’amore avuta con l’attore napoletano. Milly ha dichiarato: “Ci siamo conosciuti nel 1990 durante un pranzo a Fregene con amici comuni. Lui era un giovane attore decisamente molto bello, mentre io ero già mamma del mio primo figlio, Mattia, che allora aveva soltanto otto mesi. Antonio ha cominciato a corteggiarmi e alla fine ho ceduto. Abbiamo vissuto una bellissima storia d’amore, durata più o meno un anno e mezzo”. La D’Abbraccio e Zequila hanno iniziato una relazione che, a quanto pare, è stata molto intensa. L’ex attrice a luci rosse non ha spiegato i motivi che li ha spinti ad interrompere la love story, ma pare che questi non abbiano intaccato i bei ricordi. La donna, infatti, ha speso solo parole belle per il concorrente del Grande Fratello Vip 4. Non solo, Milly ha candidamente ammesso che ‘Er Mutanda’ era molto “dotato” e che avrebbe potuto tranquillamente prendere il posto di Rocco Siffredi.

Antonio ‘il fantasioso’

La D’Abbraccio ha ammesso che, nel corso della passionale storia d’amore, Antonio si è mostrato molto “fantasioso”. Proprio per questo lei gli aveva consigliato di intraprendere la strada del cinema porno. Zequila, però, ha preferito puntare ‘sul classico’. Milly ha dichiarato: “Era bello, dotato e sfacciato. Aveva il carattere giusto per fare l’attore pornografico. Non vedevo alcun motivo perché potesse farlo Siffredi e non Zequila. Anzi, secondo me Antoni’ avrebbe potuto fare anche meglio di Rocco. Tra loro c’è sempre stata una grande rivalità, perché negli anni Novanta erano i belli del momento: solo che Rocco esercitava il suo fascino davanti alle telecamere, mentre Antonio preferiva farlo in privato. Se fosse diventato un attore a luci rosse, a parer mio si sarebbe divertito di più, perché avrebbe dato sfogo a tutte le sue fantasie”. Che Zequila fosse un latin lover lo sapevamo tutti, ma che fosse anche particolarmente dotato non lo immaginavamo. Di certo, se il gieffino dovesse sapere che Milly ha decantato così tanto le sue ‘doti’ impazzirebbe di gioia. Magari, nella prossima puntata del Grande Fratello Vip, Alfonso Signorini potrebbe mostrargli l’intervista della D’Abbraccio: per Antonio sarebbe un’iniezione di autostima pazzesca.